ERP Fenice

Sistema informativo integrato

Gestione aziendale integrata.

L'ottimizzazione della gestione aziendale in un mercato in continua evoluzione come quello attuale è un obbiettivo primario per tutte le aziende che vogliono essere competitive ed al passo coi tempi.

Questo obbiettivo si può realizzare attraverso l'introduzione di strumenti informatici affidabili e flessibili che permettono di organizzare il flusso delle informazioni dei vari processi aziendali interni e la loro interazione verso l'esterno.

FENICE è il sistema informativo aziendale in grado di soddisfare le crescenti necessità di gestione e controllo dell'azienda.

Realizzato con avanzate tecnologie informatiche è sicuramente uno strumento informatico tra i più moderni e potenti per la gestione dell'impresa e per seguirla passo passo nella sua crescita.

FENICE è stato realizzato utilizzando diversi strumenti di sviluppo di IV generazione standard ed object-oriented per la versione Client-Server.

Per la gestione dei dati si appoggia ai database relazionali standard più diffusi.

La gestione della base dati avviene tramite il database manager che provvede alle funzionalità di security e recovery dei dati e che fornisce una serie di strumenti di interrogazione del database quale query language, query by forms e report generator.

Il sistema operativo su cui si basa l'applicativo è Microsoft Windows, permettendo così l'utilizzo di tutte le piattaforme hardware in grado di utilizzare questo sistema operativo.

L'interfaccia utente si distingue per l'utilizzo di finestre, menu pop-up, zoom, help legati ai campi e comandi espressi dall'utente tramite tasti funzionali che gli permettono di navigare all'interno del database interrogando, variando e creando records senza dover abbandonare le transazioni in corso e ricevendo dal sistema tutti gli aiuti necessari per impostare al meglio il lavoro in esecuzione.

FENICE prevede un'architettura modulare tale da permettere il funzionamento autonomo di ciascun modulo, e, nello stesso tempo, un sistema fortemente integrato, che prevede lo scambio e condivisione di dati tra aree applicative diverse.

Architettura dati e funzioni operative si integrano perfettamente in FENICE, facendone uno strumento potente e flessibile, il risultato di una pluriennale esperienza al servizio delle aziende nell'analisi e nell'organizzazione dei dati contabili, gestionali e di produzione.

Tutti gli output della procedura, possono essere stampati, visualizzati, memorizzati o trasferiti su archivi di formato diverso.

Questo permette una semplice integrazione della procedura con le funzionalità tipiche di office automation, word processing, posta elettronica, tabelle elettroniche (Excel, Word, OpenOffice, etc.).

FENICE è strutturato a moduli:

  • Anagrafici e tabelle
  • Contabilità
  • Acquisti
  • Vendite
  • Magazzini
  • Produzione
  • Controllo di gestione
  • Avanzamento della produzione

FENICE è il sitema informativo che cresce assieme alla vostra azienda integrandosi perfettamente in ogni settore che abbia avanzate esigenze di organizzazione e controllo della gestione aziendale, sia per aziende di produzione beni, sia per aziende di servizi, grande e piccola distribuzione.

Ai moduli gestionali è possibile integrare i seguenti pacchetti:

  • Controllo statico della Qualità
  • Monitoraggio e Controllo Qualità
  • DNC
  • Archiviazione ottica di documenti ed immagini
  • Office Automation
  • Gestione manutenzione preventiva
ERP

FENICE è stato sviluppato per operare in architettura client-server utilizzando sistemi aperti e può essere utilizzato in rete con sistemi Microsoft Windows.

ERP

Scopri Fenice !

Moduli

Anagrafici e Tabelle
Scopo di quest'area applicativa è di permettere la gestione degli archivi comuni a tutti i moduli della procedura.
Gli archivi gestiti sono:

  • Mastri - Conti - Sottoconti
  • Sezioni di bilancio
  • Voci di bilancio
  • Clienti e fornitori
  • Contratti di acquisto e vendita
  • Listini in lira ed in valuta
  • Agenti
  • Banche ed agenzie
  • Commesse
  • Magazzini e depositi
  • Prodotti di magazzino
  • Descrizioni prodotti in italiano e in lingua
  • Costo industriale prodotti
  • Raggruppamenti fiscali
  • Centri di costo
  • Centri di lavoro
  • Valute estere
  • Lingue
  • Nazioni
  • Modalità consegne e spedizione
  • Condizioni di pagamento
  • Classificazioni gestionali
  • Causali di contabilità
  • Causali I.V.A.
  • Classificazione merceologica
  • Causali movimentazione magazzino
  • Vettori
  • Causali di spedizione e fatturazione
  • Importo bolli per ricevute bancarie

Amministrazione
Quest'area applicativa fornisce alla direzione aziendale gli strumenti per una corretta e tempestiva informazione sulla situazione patrimoniale ed economica dell'azienda, con riferimento al budget economico e finanziario.

  • Prima nota
  • Portafoglio effetti
  • Solleciti di pagamento clienti
  • Pagamento fornitori
  • Tesoreria
  • Contabilità generale
  • Contabilità sezionale
  • Contabilità I.V.A.
  • Interrogazioni
  • Cespiti
  • Budget
  • Flussi di cassa
  • Ritenute d'acconto
  • Chiusura ed apertura esercizio
  • Funzioni di servizio

Acquisti
Quest'area applicativa permette un'adeguata gestione del ciclo degli acquisti dall'emissione dell'ordine a fornitore fino all'arrivo della merce ed al controllo della corrispondenza tra le quantità ricevute e le quantità ordinate.

  • Emissione ordini di acquisto
  • Controllo ed eliminazione ordini esauriti
  • Gestione merce in ordine
  • Gestione storico degli ordini
  • Stampe ed interrogazioni

Vendite
Quest'area applicativa permette un'adeguata gestione del ciclo delle vendite, dall'emissione dell'offerta all'acquisizione dell'ordine cliente fino all'emissione della bolla e delle fatture.

  • Preparazione offerte
  • Estrazione ordini dalle offerte
  • Acquisizione ordine
  • Emissione conferma d'ordine
  • Evasione ordini
  • Gestione spedizioni
  • Fatturazione
  • Gestione fatturazione elettronica
  • Packing list
  • Note di accredito
  • Provvigioni
  • Statistiche

Magazzini
Quest'area applicativa permette di gestire la movimentazione tra i magazzini, mantenendo aggiornati i dati relativi alla giacenza ed alle quantità in ordine; controllare le operazioni connesse con le lavorazioni eseguite per conto terzi e da terzisti; garantire un'agevole conduzione delle operazioni d'inventario; analizzare i consumi per determinare la scorta di sicurezza, la quantità ed il punto di riordino; effettuare l'analisi ABC per riconoscere gli articoli più importanti; gestione magazzino fiscale.

  • Movimentazione
  • Gestione interattiva ubicazioni
  • Interrogazioni
  • Stampe
  • Analisi ed inventari
  • Gestione dati fiscali
  • Gestione dati storici
  • Definizione delle movimentazione

Alcune maschere del modulo base

Anagrafiche clienti e fornitori

Prima nota

Gestione ordini a fornitori

Interrogazioni di magazzino

Il sistema di controllo di gestione ruota attorno ad un piano dei conti di contabilità analitica tramite cui gli eventi aziendali vengono classificati sulla base ella destinazione.
Il piano dei conti di analitica, tenuto separato da quellodi generale, si articola in:

  • Conti di collegamento
  • Conti di stanziamento
  • Conti magazzino
  • Conti dei centri di costo
  • Conti lavorazione
  • Conti varianza
  • Conti differenze inventariali
  • Conti risultato

Contabilità analitica
Le operazioni riguardanti la contabilità analitica sono classificate secondo il seguente schema:

  • Ricezione merce da fornitore e reso a fornitore
  • Fattura fornitore e nota di accredito da fornitore
  • Consegna merce a cliente e reso da cliente
  • Fattura di vendita e nota di accredito cliente
  • Carico giacenze iniziali materiali
  • Rilevazione differenze inventariali
  • Trasferimento merce da magazzini e da/tra fornitori
  • Allocazione e ribaltamento costi su centri
  • Imputazione costi di materiale su commessa, centri di costo o conto risultato
  • Impiego di materiale per la produzione
  • Scarti e resi di produzione
  • Lavorazioni esterne

Gli eventi aziendali, in contabilità analitica, sono così rilevabili:

  • Tramite lettura automatica dei movimenti di magazzino, di produzione e di vendita
  • Tramite aggancio alla prima nota ed alla gestione ordini a fornitore
  • Tramite imputazione manuale di scritture in partita doppia basate sul piano dei conti di contabilità analitica

Centri di costo
La gestione dei centri di costo avviene tramite uno schema di ribaltamento su base multipla aziendale. Ogni centro, secondo una sequenza prefissata, ribalta i costi sui centri o sulle commesse di destinazione, sulla base di quantità quali spazi utilizzati, numero auto disponibili, numero dipendenti operativi, ore di lavoro, etc. L'imputazione può avvenire sulla base di criteri indiretti (spazi, volumi, etc.) o diretti (ore lavorate, kwh, etc.) in funzione della tipologia di centro di oggetto. I valori dei centri di ribaltamento sono acquisiti in modo interattivo o tramite lettura dei cartellini di lavorazione.

Budget
Il budget di esercizio si articola in:

  • Budget delle vendite
  • Budget della produzione
  • Budget delle scorte
  • Budget degli acquisti
  • Budget dei centri di costo e delle commesse
  • Budget degli altri costi

Per ogni budget i valori possono essere espressi in termini di quantità o euro secondo uno o due discriminanti. Le possibili discriminanti, in funzione del tipo di budget, sono le zone commericiali, i tipi di prodotto, le classi di costo, etc. La visualizzazione dei confronti tra budget e consuntivo,a video, è associata ad una rappresentazione grafica dei dati numerici.

Reporting direzionale

Il reporting direzionale è basato su uno schema standard di rappresentazione che prevede il confronto tra due coppie di dati articolati per classe contabile. Tali coppie possono ad esempio essere il budget ed il consuntivo dei dati relativi al mese ed al progressivo annuo. É possibile definire degli schemi di aggregazione impostabili liberamente dall'utente sulla base delle proprie esigenze informative.

Alcune maschere del controllo di gestione

Commesse

Tramite quest'area applicativa è possibile impostare, pianificare e controllare la produzione. I programmi sono organizzati in otto macrofunzioni:

Distinta base
La struttura dei prodotti finiti e dei semilavorati è descritta tramite legami che assumono la figura concettuale di un albero espandibile fino ad un numero infinito di livelli.
La gestione della distinta base è caratterizzata da:

  • Alternative
  • Date di validità
  • Collegamenti al ciclo di lavorazione
  • Coefficienti di impiego e sfrido

Tramite le alternative è possibile comprendere, all'interno di un codice, diverse versioni del prodotto finito. Il collegamento con il ciclo di produzione permette di identificare il momento in cui è necessario prelevare il materiale in funzione della lavorazione effettuata. L'impegno di materiale può quindi essere correttamente preventivato nel tempo.

Centri di lavoro
I centri di lavoro sono gli enti in cui sono valorizzati i tempi di produzione e in cui sono espressi in modo analitico i carichi di lavoro assorbibili dalla struttura organizzativa. I centri di lavoro sono classificati come interni ed esterni. Nel primo caso sono associati ad un centro di costo, nel secondo caso sono collegati ad un fornitore.

Cicli di lavorazione
La tecnologia produttiva è descritta associando ad ogni semilavorato o prodotto finito la sequenza delle operazioni necessarie per la produzione. Per ogni operazione sono descritte:

  • Le modalità, tramite un testo di dimensioni libere, dell'operazione
  • La sequenza di avvio dell' operazione rispetto alle precedenti
  • I tempi di manodopera, di macchina e di attrezzaggio necessari per l'esecuzione dell'operazione
  • Il centro di lavoro delegato all'esecuzione
  • L'eventuale costo della stessa operazione se eseguite esternamente.
  • Il riferimento a istruzioni particolari o a particolari attrezzi o macchine
  • I legami intercorrenti tra le operazioni in termini di dipendenze funzionali e possibili parallelismi

Ordini di produzione
L'ordine di produzione è il momento di sintesi tra distinta base e ciclo di produzione e rappresenta la decisione di avviare la produzione di una determinata quantità di prodotto finito a partire da una determinata data.

Monitoraggio della produzione
La raccolta dati per la gestione dell'avanzamento produzione viene effettuata tramite una rete di terminali industriali multifunzione U.D. (Unità di Dialogo) equipaggiati di lettori di codici a barre, badge magnetici e RFid. I dati acquisiti sono principalmente quelli di commessa, codice operatore, centro di costo, fase del ciclo di lavorazione, causali di inizio/fine e interruzione, etc. Il terminale multifunzione permette inoltre di gestire il controllo statico della qualità, il DNC ed il monitoraggio di macchine operatrici in tempo reale.

Analisi dei fabbisogni
I programmi di quest'area si preoccupano di calcolare le quantità ed i tempi in cui i materiali ed i centri di lavoro saranno necessari per soddisfare le esigenze della clientela e le necessità della produzione. Per far ciò, secondo un classico algoritmo MRP, viene esaminata la distinta base di ogni prodotto per cui esiste un "fabbisogno" (ordine clienti, ordine di produzione o articolo sottoposto a consumo regolare). Per ogni materiale per cui direttamente, o tramite esplosione della distinta base, risulta un fabbisogno, è effettuata un "nettificazione", cioè un confronto rispetto a esistente o a quantità in ordine presso i fornitori.

Costi industriali
Quest'area permette di calcolare, per ogni materia prima, semilavorato e prodotto finito, i segueni dati:

  • Costo di lavorazione (manodopera + macchina + lavorazione esterna)
  • Costo diretto (lavorazione + materiale)
  • Costo unitario (diretto + indiretti)

Il calcolo avviene tramite implosione della distinta base e sviluppo dei cicli di lavorazione.

Alcune maschere del modulo produzione

Centri di lavoro

Scopri Fenice !

Richiedi una demo gratuita e senza impegno.